Vivere green: verso uno stile di vita sostenibile

15.06.20 • Categoria: Ispirazioni, Vita da freelance

“Non c’è giustizia sociale senza giustizia ecologica.”

– SERGE LATOUCHE

Qualche tempo fa vi parlavo degli accorgimenti che stavo apportando alla mia attività per limitare gli sprechi e l’uso di plastica. Mi è sembrato quindi logico proseguire anche in casa e pian piano adottare qualche buona abitudine per sprecare meno e riutilizzare di più.
Devo essere sincera, nella mia famiglia ricicliamo e recuperiamo già da molto tempo, molto prima della svolta green che il mercato ha avviato negli ultimi anni. Quelli che seguono sono i miei personali trucchetti, magari c’è qualche idea che può tornarvi utile!

Cinque modi per riusare abiti dismessi

vivere green

Prima di buttar via un vestito vissuto ci sono varie soluzioni. In base al tipo di stoffa decido cosa farne tagliando con una forbice da sartoria pezzi più o meno grandi a seconda dell’utilizzo. Ecco come mi organizzo:
con le t-shirt di cotone realizzo: fazzoletti da naso, piccole mappine per pulire i pennelli, pezzoline da spolvero;
con i panni in pile: pezze di ricambio per scope cattura polvere (il pile è un ottimo acciuffa polvere, proprio come lo swiffer!). Data la sua morbidezza il pile è ottimo anche per realizzare salviette struccanti;
con lana e altri tessuti morbidi: salviettine struccanti;
con calzini ormai logori: pezze super comode per spolverare (ci infilate dentro la mano e dopo una spolverata le buttate via);
vestiti fuori moda in buono stato: potete donarli a chi ne ha bisogno o realizzare la cesta dei travestimenti per i vostri bimbi!


Altre soluzioni per la casa e l’igiene personale

Ho iniziato ad utilizzare il rotolo da cucina in stoffa, comodissimo e resistente, ne trovi di bellissimi qui! L’idea è quella di diminuire il consumo degli articoli usa e getta, sostituendoli con prodotti sostenibili che durano nel tempo. Il rotolo da cucina è composto da alcuni fogli quadrati di spugna uniti tra loro da bottoncini automatici. Staccate il foglio, pulite e quando è sporco lo buttate i lavatrice. Dopo averlo utilizzato posso dire che è davvero molto pratico ed aggiunge anche un tocco di colore!

rotolo da cucina

Basta cotton fioc in mare, ora ci sono i cotton fioc lavabili realizzati in silicone. Ho provato uno dei kit in vendita su Amazon e a distanza di qualche messe posso dire che non tornerei mai indietro! Ce ne sono di varie forme, sono biodegradabili e in confezioni di cartone eco friendly. Una soluzione zero waste comodissima anche da usare in viaggio.


Sei modi per riciclare carta e cartone

Forse per lavoro o perché avete bimbi in casa che amano fare i lavoretti, potreste consumare molta carta. Giornali, riviste, fotocopie, quaderni, vecchie agende mai usate, blocchi degli appunti lasciati a metà, vecchie bollette e buste da lettera, sacchetti del pane, ritagli di carta da regalo, imballi e cartoni delle spedizioni, tanta carta che in alcuni casi può essere riutilizzata. Ecco come!
– fotocopie e fogli sparsi in parte puliti possono essere ritagliati con le forbici e trasformati in tanti post-it da mettere accanto al telefono o al computer per prendere appunti. Se li raccogliamo in blocchetti basterà spennellare con un po’ di colla vinilica un lato e non saranno più foglietti volanti ma veri e propri blocchetti;
– passate in rassegna tutti i vecchi quaderni e i blocchi per appunti che avete in libreria e recuperate le pagine intonse;
– piccoli ritagli di cartoncino possono diventare bellissime targhette per abbellire i vostri regali;
– le buste del pane sono ottime per asciugare la frittura;
– vecchi ritagli di carta da regalo che non potete utilizzare possono diventare un buon rivestimento per le mensole della cucina (soprattutto per i ripiani che si sporcano facilmente con olio e spezie). Possono essere fissati con un po’ di scotch;
– i cartoni delle spedizioni possono diventare utili contenitori per vestiti, materiale da garage, decorazioni natalizie e molto altro!

targhette decorative

Una coccola speciale ed esclusiva

Tra pochi giorni le iscritte alla newsletter riceveranno un regalo super speciale: l’accesso ad una stanza segreta piena di risorse gratuite da scaricare! Cosa aspetti?


Sono molto curiosa di sapere cosa ne pensi di questo approccio green! Dimmi la tua nei commenti qui sotto.
A presto,
Lisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *